giovedì 17 luglio 2014

"ma quanti chili hai preso?" e altre sfortune

Peso: 72,8 kg

Sembra che l'universo intero complotti perché rimanga eternamente grassa. Ero pronta a ritornare finalmente alla mia amata palestra, avevo comprato dei nuovi shorts - i primi tempi mi vergognavo troppo di mostrarmi in pantaloncini, ma poi una mia amica dalle gambe magrissime mi ha confessato di non avere il coraggio di mettere gli shorts in palestra perché ha le cosce piene di cellulite e che io, invece, avrei dovuto metterli senza farmi tanti problemi. Al che io le ho detto che avrei barattato molto volentieri le mie cosce enormi per le sue sottilissimi, prendendomi allegramente tutta la sua cellulite, e alla fine tutte e due ci siamo rassegnate a denudare le cosce! - e caricato l'iPod, e invece mi sono ammalata.
Metà luglio, trenta gradi, esami finiti e io ho la febbre e la tonsillite. 
Oggi sono andata dal medico, perché tra una settimana devo partire e volevo farmi prescrivere un antibiotico che mi rimettesse in sesto, e uscendo ho incontrato una ragazza che avevo conosciuto agli incontri di sostegno di gruppo per ragazze con DCA che frequentavo nell'estate del 2009. E' stata lei a salutarmi per prima, mi ha trattenuta per un braccio e mi ha fermata dicendo "Oddio, ci ho messo un po' a riconoscerti! Ma cos'hai fatto? Sei diventata bellissima! Ti sei rifatta il seno? Come stai bene con i capelli lunghi, ma quanti chili hai preso?".
Lei è ancora magra. L'ultima volta che l'ho vista pesavo meno di cinquanta kg, avevo i capelli cortissimi (anche perché ne avevo pochissimi e li legavo tirandoli indietro per nascondere il cuoio capelluto) e le unghie ricostruite perché le mie non crescevano più. Però lei è ancora magra, sta meglio, non ha l'aria di chi è malata, ma è riuscita a rimanere magra, quasi come cinque anni fa.
"Quanti chili hai preso? Dieci?"
Le sembra persino di farmi un complimento. Sorride, è davvero contenta per me, non penso che mi stia prendendo in giro, e allora decido di metterla alla prova.
"No, veramente più di venti."
"Ma dai, non è vero! Quanto pesi, cinquantacinque? Sei perfetta così, stai troppo bene."
"No, ti giuro, quasi settanta."
Non ho neanche il coraggio di essere sincera fino in fondo, di dirle che peso più di settanta kg, quasi come prima della malattia. Lei mi osserva con aria critica, mi gira intorno, mi misura con gli occhi di chi sa misurare bene un corpo e scuote di nuovo la testa.
"No, cara, non dirmi bugie. Hai un corpo da paura, sembri un'altra persona." e sorride ancora, è orgogliosa di me, e nel suo sorriso leggo quella sensazione di ammirazione e sincera gioia che provavo anche io quando incontravo le ragazze con cui ero stata in cura e le vedevo guarite, o almeno uscite dalla fase più buia dei loro disturbi alimentari o comportamentali. Da qualche tempo invece cerco di evitare questi incontri casuali perché ho paura di provare invidia, come oggi, per quelle che ne sono uscite senza rinunciare alla taglia 40, e per paura di vedere nel loro sguardo un moto di compassione per la mia debacle.
"Certo che eravamo stupide." aggiunge, prima di salutarci.
Non so lei, ma io lo sono ancora. Terribilmente.

Comunque, ero vestita così, e l'unica cosa che notavo guardandomi allo specchio prima di uscire e che ho notato dopo aver scattato queste foto è l'enormità delle mie cosce, che addirittura sporgono oltre la linea della pancia.  

18 commenti:

  1. In effetti non sembra che sei più di 70kg ma non é la prima volta che lo dico :)
    Cavolo la tonsillite d'estate mi é capitata pure a me una volta da piccola, che schifo >.< poi qui c'è tantissima afa e umidità figurati! Spero che ti riprenda in tempo x la vacanza va là!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono molto sensibile alle malattie delle vie respiratorie e appena prendo freddo mi viene il raffreddore. Per fortuna ora sta passando (e ovviamente visto che sto meglio oggi piove!)
      Un bacio!

      Elimina
  2. Che sfiga la tonsillite a luglio!
    Però è vero non sembri proprio 70 kg, io conosco una ragazza che ha un fisco circa come il tuo, è abbastanza alta (1.67) e mi aveva detto che pesa 63 kg, quindi probabilmente vedendoti ti darei circa quel peso! Per le cosce che sporgono penso sia dovuto al muscolo: anche a me lo fanno, sebbene io sia sottopeso, mentre invece le ragazze che non hanno muscoli non hanno le gambe con questa forma ma più dritte. E poi, non prenderti male se te lo dico, hai un culo fantastico, davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah, grazie per il complimento, non mi prendo male perché ormai sono abituata, tutte le mie amiche me lo invidiano e quando dico loro che glielo cederei volentieri in cambio di un sedere meno sodo ma più piccolo sono convinte che lo dica solo per crogiolarmi tra i complimenti. Ma io davvero lo vorrei più piccolo e meno sporgente, mi sembra che qualsiasi cosa indossi si veda solo quello.
      Comunque io non sono molto alta, arrivo al pelo al metro e sessanta, altro motivo per cui le cosce sembrano giganti!
      un abbraccio!

      Elimina
  3. Ciao! Ho letto il tuo post un paio di volte e non sono riuscita a capire molto bene se emani più sofferenza o malinconia... forse entrambe. Forse ho capito male, ma quando lei ti ha fatto quel commento tu ti sei sentita triste perché ha dovuto dirti che sei ingrassata pensando non ti desse più fastidio, o contenta perché ti ha dato 55 kg e non 70?
    Mi è sembrato non ti importasse molto... non facesse differenza. Forse eri più triste per non esserne uscita, come lei. E non uscita come lei. Non con la taglia 40. Ma uscita.
    Perché tu sai che non lo sei, sei solo in una fase. Perché chiunque, al posto tuo, a ricevere un commento del genere, sarebbe stato fiero di sé: dei risultati raggiunti, del corpo sano, e della possibilità di dimagrire ancora sapendo di avere un corpo da paura.
    O forse ho letto male io tra le righe (sono un po' pessimista di natura, credo tu l'abbia intuito) e sei stata contenta che qualcuno si sia accorto dei meravigliosi progressi che stai facendo, del tuo corpo sano, scolpito che dimostra all'incirca venti chili in meno. Perché è vero, sono praticamente venti chili che ti toglierei io guardando le foto, anche perché le mie cosce sono circa delle dimensioni delle tue ed io peso meno di te (sono anche molto più bassa, ma era per dire che sembreremmo pesare uguale, fidati.)
    :) Ti stringo forte sperando di non aver frainteso e fatto confusione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non hai frainteso. Non ero contenta dei miei "progressi" e del mio corpo, che sarebbe stata la reazione di una persona che è guarita ed è contenta di essere guarita, la reazione di una mia amica, anche lei passata attraverso il buio dell'anoressia, che ora riesce a partecipare agli incontri con altre ragazze malate, a dar loro consigli e aiuto e si sente bene facendolo, mentre io mi faccio prendere da un misto di invidia e tristezza davvero distruttivo.
      Non mi manca il periodo in cui ero malata né il corpo che avevo allora perché adesso non mi piace più e all'epoca non lo vedevo neppure, ma vorrei che il prezzo della guarigione non fosse così alto. O almeno che la guarigione fosse così completa e totalizzante da non potermene importare di meno dei kg che segna la bilancia o di dover comprare la 44.
      Un bacio e grazie per i venti kg in meno! :) Pensa come sarei con venti kg in meno per davvero!

      Elimina
  4. Mannoooo! Mi spiace per la tonsillite, spero passi presto cara!
    Sulle foto è una cosa incredibile, ma sei sicura che ti funziona la bilancia? Io non ti darei più di 60 kg credimi, ed è vero che hai un sedere da paura! Magari io!!! Sei super tonica.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie, che carina, mi lusinghi.
      La bilancia funziona perché (sto per dire una cosa malatissima, ma so che mi capirete) quando vado nelle case dei miei amici frugo nei loro bagni alla ricerca delle bilance e mi peso, per vedere se la mia mente. Sono pazza. Sono una pazza impicciona, e mi dà fastidio aprire gli armadi per cercare le bilance ma non riesco a resistere alla tentazione.
      Un bacio!

      Elimina
  5. credimi, sembra che pesi 10kg meno. è incredibile, devi essere veramente super tonica. sybil vane fa un'osservazione interessante però. a volte queste cose non hanno a che fare col peso, ma con l'attaccamento al dca. non è da sottovalutare, in fondo quasi tutte l'abbiamo considerato come ancora di salvezza, punto fermo della nostra vita. liberarsi dal disturbo significa avere allora delle responsabilità verso se stesse, compresa quella di stare bene.

    comunque veramente.. 72kg! non ci credo neanche un po'. quanto sei alta? :O
    un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Imparare a stare bene con me stessa è il mio obiettivo da circa un anno. Per ora ho fallito costantemente, ma voglio essere positiva per il futuro. L'attaccamento al dca, hai ragione, è una brutta bestia, lasciarlo andare significa in qualche modo salutare una parte di sè con la quale si è convissuto per anni e io davvero non riesco a credere che potrà esserci un giorno della mia vita, fosse anche tra dieci anni, in cui mangerò senza pensare alle calorie, mi peserò senza che quel numero influenzi il mio umore e non mi sentirò in colpa se prima o dopo una cena più consistente del solito non mi ammazzo di ciclette, pesi e addominali.
      Grazie per i complimenti, sono alta (parolona) 1,61!

      Elimina
  6. Risposte
    1. Oggi sto meglio, non ho più la febbre e naturalmente piove. Il solito culo.
      Un bacio!

      Elimina
  7. Mi dispiace che tu sia malata, da oggi ti seguo anche io, sai questo l'unico modo che abbiamo in fondo per poter parlare liberamente di quello che ci affligge e che ci ostiniamo a tenerci dentro pur sperando magaari che da un giorno all'altro passi tutto;
    So come ti senti, anche io ancora oggi con 29° il ciclo e un afa che toglie il fiato mi sono ostinata a mettere i jeans lunghi, a volte la nostra mente riesce a controllarci talmente bene che facciamo fatica anche a credere a quei rari complimenti che il mondo esterno vuoi per carineria vuoi perchè sono sinceri, ci fanno;
    In ogni caso io ti faccio i miei di complimenti, sei supertonica e per quanto possa essere inutile dirlo, SEI BELLISSIMA!
    Ti abbraccio piccina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io, poi, vivo nella convinzione che gli altri mi facciano complimenti per pietà o per affetto. Le persone che conosco da tempo e che mi ricordano malata perché credono che facendomi tanti complimenti mi impediranno di ricadere nel baratro, le persone che conosco da poco perché piaccio loro come persona e si sforzano di trovarmi bella anche fisicamente. E così vivo male anche i complimenti, perché ho sempre la convinzione di non meritarli.
      Però qui è diverso, è davvero un angolo in cui sfogarsi, essere se stesse, tirare fuori il peggio e sapere che gli altri lo accetterano, lo capiranno, lo condivideranno.
      Un bacio!

      Elimina
  8. Sono muscoli, non è grasso. Io non ho affatto notato le cosce bensì un bel sedere sporgente e sodo! Non sei grassa, grassa è un'altra cosa. Ma proprio un'altra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "grassa è un'altra cosa" mi ha fatta sorridere perché è quello che dice il mio fidanzato ogni volta che mi lamento di essere grassa. Il suo "grassa è un'altra cosa" spesso è anche corredato di descrizioni apocalittiche su cosce tremule, rotoli di ciccia che debordano da ogni lato, menti su menti...insomma, razionalmente lo so anche io che grassa è un'altra cosa, però rispetto al mio ideale di come vorrei essere sono grassa anch'io. Muscolosa ma grassa.
      Grazie per i complimenti al sedere! :)

      Elimina
  9. Mi chiedo come sia possibile che tu a 70 kg vesta la 44 se io a 70 kg non scendevo mai sotto la 46-48, toccando anche la 50...
    Che se molto tonica si vede. Le tue cosce sono anche "grandi" ma già dalle foto al mare si vede che non sono grasse. Non c'è cellulite, o rotoli, ecc. Le mie erano un cratere dietro l'altro...
    Te lo spiego io perchè pesi 70 kg senza dimostrarli: i muscoli pesano più del grasso. Se tu non li avessi e al loro posto ci fosse solo grasso, peseresti non più di 65 kg.. Ma saresti mollacchia e tremolante.
    Il punto è che, se vuoi conservare la massa muscolare, dovresti accettare di non poter perdere più di qualche kg.. Se invece preferisco il numero in sè al corpo reale, dovresti smettere di fare attività fisica, in modo da perdere muscoli e smaltirli come grasso tramite la dieta..
    Però non te lo consiglio.. Sei molto sexy, credimi!
    L'unica volta che ho messo dei pantaloni bianchi pesavo ancora 70 kg e le amiche hanno cominciato a sfottarmi chiamandomi cellulosa, perchè si notava la ciccia tremolante mentre camminavo..... Inutile dire che non li ho più messi e non li metterò mai, neanche se pesassi 35 kg.
    A te invece stanno davvero bene. Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti anche io mi stupisco di come possa scambiare i vestiti con amiche che sono palesemente più magre di me. So di essere molto tonica, l'attività fisica è iniziata nel periodo in cui volevo perdere peso (avevo già una buona base perché ho fatto danza per molti anni) ma poi ho continuato perché mi piaceva l'idea di avere un corpo tonico e ben fatto e ho continuato anche mentre ringrassavo. Ora non voglio rinunciare alla tonicità, perciò so di non poter scendere di nuovo a quaranta kg, però vi assicuro che oltre ai muscoli c'è tanto grasso da togliere, soprattutto nell'interno coscia o nell'interno delle braccia, ed è su quello che voglio lavorare. Non voglio sembrare una culturista, comunque, quindi se trovo il modo di riportare il mio metabolismo ad un consumo calorico accettabile proverò anche a diminuire l'attività fisica. Voglio essere tonica e magra. Un bacio.

      Elimina